Logo Università degli Studi di Milano



 
 

SHAKESPEARE EVERYWHERE - Prof. PATEY - CAVECCHI  

SHAKESPEARE EVERYWHERE
Il drammaturgo elisabettiano al Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

In occasione del 'quattrocentesimo' shakespeariano (1616/2016), il Dipartimento di Lingue e Letterature dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con il Piccolo Teatro organizza un ciclo di incontri per esplorare i rapporti che intercorrono tra Shakespeare e la drammaturgia contemporanea.

Sono contemplati incontri con la compagnia di Declan Donnellan, con Laura Pasetti e il Charioteer e ancora con la Compagnia Marionette Colla, che, nella stagione in corso porteranno sulla scena originali riscritture o progetti scenici shakespeariani; ma interverranno anche registi che, pur alle prese con autori diversi, da Pirandello a Goldoni e Brecht, offrono spunti di riflessione sulla viva presenza del drammaturgo elisabettiano nel teatro moderno e contemporaneo.

Gli incontri si svolgeranno nel Chiostro del Piccolo Teatro, Via Rovello.

Il ciclo degli incontri si svolgerà tra febbraio e aprile 2016.

A tutti gli iscritti al laboratorio, aperto agli studenti del triennio e della laurea magistrale, il Piccolo Teatro offre sconti sul prezzo del biglietto degli spettacoli. Il laboratorio eroga 3CFU sotto la voce 'Altre attività'. Iscrizioni dal 7 gennaio in poi presso la Signora Laura Favini oppure con un messaggio a caroline.patey@unimi.it o cristina.cavecchi@unimi.it.

Coordinatori: Caroline Patey e Mariacristina Cavecchi, Università degli Studi, Milano

Documenti correlati  

BRECHT60 - Prof. CASTELLARI  

BRECHT60 - Ciclo di incontri per L'Opera da tre soldi 

Il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa organizza il ciclo di incontri Brecht 1956-2016 -- Sessant’anni di Teatro al Piccolo, in collaborazione con il Goethe-Institut Mailand e con la partecipazione dell’Università degli Studi di Milano (Alberto Bentoglio, Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali; Marco Castellari, Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere).

Gli incontri iniziano il 22 marzo e proseguono fino a fine maggio, parallelamente al ritorno in scena dell’Opera da tre soldi a dodici lustri dalla storica rappresentazione di Giorgio Strehler e dalla morte dello scrittore tedesco. Qui a destra il programma pressoché definitivo in .pdf.

Il ciclo prevede incontri con studiosi, artisti e lavoratori del teatro. Uno degli appuntamenti, con Giulia Lazzarini, si svolge in Aula Magna (18 aprile), uno al Teatro Strehler, tutti gli altri al Chiostro del Piccolo. I temi toccati spaziano dall’autore alla sua fortuna, dal suo contesto artistico e intellettuale alla sua attualità estetica e politica, anche con lo sguardo alla nuova e attesa regia di Michieletto.

Gli studenti di Lingue e Letterature Straniere e di Lingue e Letterature europee ed extraeuropee che partecipano a un congruo numero di incontri (minimo 8) e stendono una relazione scritta possono, previa approvazione di quest’ultima da parte del docente, acquisire 3 CFU nell’ambito del corso di Storia del teatro tedesco o anche come ‘altra attività formativa’.

Per informazioni di carattere didattico e scientifico: Marco Castellari marco.castellari@unimi.it

Gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili. Per quelli che hanno sede al Chiostro va di volta in volta effettuata prenotazione scrivendo a comunicazione@piccoloteatromilano.it (nome, cognome, Brecht60 nell'oggetto); maggiori informazioni su www.piccoloteatro.org

Documenti correlati  

Torna ad inizio pagina