Logo Università degli Studi di Milano



 
 

AQ della Terza Missione  

Il docente referente di AQ Terza missione del Dipartimento in Lingue e Letterature straniere ha il compito di attivarsi per coordinare e implementare processi di interazione diretta con la società, volti a valorizzare le conoscenze e produrre beni pubblici, rilevando il loro impatto sociale, culturale ed economico sulla comunità di riferimento. A differenza delle attività di ricerca e didattica, che costituiscono un dovere istituzionale di ogni singolo docente e ricercatore, la Terza Missione è una responsabilità istituzionale a cui ogni Dipartimento risponde in modo differenziato, in funzione delle proprie specificità e delle proprie aree disciplinari e che il CdS in Lingue e Letterature straniere interpreta e ha interpretato attraverso le politiche indicate qui di seguito.

POLITICHE del Dipartimento in Lingue e Letterature straniere

  • Obbiettivo di costruzione di un modello organizzativo per le attività di Terza missione da parte del Dipartimento di Lingue e Letterature straniere.

Azioni:

- Identificazione di un referente di TM (prof. Silvia Riva) e istituzione di una Commissione ad hoc che esprime le diverse aree disciplinari linguistico-letterarie del Dipartimento.

- Definizione e monitoraggio delle attività di TM svolte dal 2015 a seguire (vedi prodotti caricati in Iris-Air).

- Definizione e monitoraggio delle attività relative alla Sostenibilità e agli Obbiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile intraprese finora dal Dipartimento (vedi Allegato a lato)

- Predisposizione di linee guida di TM per le azioni del Dipartimento intraprese e da intraprendere (attraverso la calendarizzazione delle attività ricorrenti) e sviluppo delle interrelazioni sul territorio (relazioni intessute con Comune di Milano e istituzioni comunali dell’hinterland, istituzioni cantonali, provinciali, ambasciate, consolati, centri culturali stranieri e italiani, istituzioni museali pubbliche e private, istituzioni carcerarie, biblioteche pubbliche e private, teatri).

- È nei propositi della Commissione AQ del Dipartimento di Lingue e Letterature straniere stabilire documenti sui parametri e sui mezzi di misurazione dell’impatto (autonomia amministrativa, fruibilità, importo finanziamenti esterni ottenuti, collaborazioni, convenzioni, accordi con enti italiani e/o stranieri, riconoscimenti o premi ottenuti, siti web, newsletter, pagine social, canali youtube, articoli di stampa). La rilevazione delle presenze   è già segnalata nell’archivio dei prodotti di TM Iris-Air.

 

  • Obbiettivo di coinvolgimento della società civile nell’ambito dei beni pubblici di natura sociale, educativa e culturale da parte del Dipartimento di Lingue e Letterature straniere:

Linee di azione:

  1. S’intende continuare a progettare e realizzare iniziative continuative a breve e/o lungo termine coinvolgendo la società civile al di fuori del contesto accademico e contribuendo alla crescita sociale e culturale del territorio, valorizzando, a partire dalle specificità del Dipartimento, il contesto delle lingue e delle letterature straniere che si incrociano con la realtà multiculturale del territorio della città e dell’hinterland.
  2. Si intende proseguire nell’implementazione di iniziative finalizzate allo scambio costante con enti, terzo settore e amministrazioni locali. Inoltre, si è già esteso e si intende estendere tale scambio a enti esteri (istituti di cultura, consolati, ambasciate, associazioni internazionali, ONG).

 

  • Obbiettivo di favorire l’incontro fra domanda e offerta di ricerca sul territorio.

Linee di azione:

- Costruzione e aggiornamento di un repertorio delle competenze (individuali e di Centri di ricerca) presenti nel Dipartimento grazie alla creazione di una pagina digitale costantemente aggiornata dedicata alla Terza Missione sul sito del Dipartimento stesso, che possa aiutare all’individuazione di matching di competenze, creando incontri uno-a-uno con rappresentanti di attività economico-culturali e fra membri del Dipartimento. Ciò al fine di comunicare in modo adeguato le specificità professionali e professionalizzanti del Dipartimento, rendendo visibili e note le potenzialità di ricerca e collaborazione con enti esterni.

 

  • Obbiettivo di rendere fruibile il patrimonio culturale del Dipartimento

Linee di azione:

- S’intendono promuovere ulteriormente le iniziative di promozione culturale della stranieristica attraverso “lezioni aperte” (già avviate, ad esempio, nel quadro del Festival della Poesia e di Bookcity), volte a coinvolgere un pubblico esterno alle attività educative.

 

  • Obbiettivo di valorizzazione delle attività di formazione permanente e continua esistenti e progettazione di nuove.

Linee di azione:

- S’intende proseguire nelle attività già avviate relative ai percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex Alternanza scuola-lavoro), lezioni aperte, aggiornamento dei docenti della scuola, progetti di Ricerca-Azione presso le Scuole.

- S’intende produrre uno studio di fattibilità su percorsi professionalizzanti, ispirandosi parzialmente ai Laboratori già avviati (ad es. sulla traduzione letteraria, sui diritti umani, sull’ecologia applicata alle letterature e alle lingue straniere o sulla produzione video-documentaria), ivi compresi corsi di perfezionamento.

SUA-RD

La Terza Missione, definita come “interazione diretta con la società”, costituisce la Parte III della Scheda Unica Annuale-Ricerca Dipartimentale ed è parte integrante del sistema di Autovalutazione, Valutazione e Accreditamento (AVA).

Rispetto agli Obbiettivi strategici relativi allacapacità degli Atenei di produrre beni pubblici e alla rilevazione del loro impatto sociale, culturale ed economico, il CdS in Lingue e Letterature straniere è soprattutto attivo per la Terza Missione in questi ambiti:

Quadro I. 5 Gestione del Patrimonio e Attività Culturali

Quadro I. 7 Formazione continua

Quadro I.8 Public Engagement

In particolare:

A)   Quadro 1.5 Gestione patrimonio e attività culturaliin cui rientrano le attività di valorizzazione del patrimonio storico-artistico svolte dagli Atenei, il Dipartimento di Lingue e Letterature straniere è attivo nelle seguenti sezioni:

Sezione I.5.b Poli museali.

Il Dipartimento partecipa ai lavori preparatori di definizione dei poli museali e, fra questi, di quelli universitari, collaborando con Icom Italia alla traduzione e localizzazione di parole chiave dalle varie lingue straniere.

Sezione I.5.e     Biblioteche/emeroteche storiche.

Il Dipartimento rafforzerà la collaborazione con la Biblioteca del Polo di Lingue e Letterature straniere. La ristrutturazione della sede di Piazza S. Alessandro, che sta per iniziare, permetterà di organizzare nei nuovi spazi disponibili incontri a cadenza periodica aperti alla cittadinanza in occasione della presentazione di libri, di incontri con gli autori, o dell'allestimento di esposizioni tematiche che coinvolgono anche il ricco patrimonio librario della stranieristica.  I membri del Dipartimento, inoltre, hanno promosso e promuoveranno mostre incentrate sul patrimonio librario o su autori, soprattutto nel quadro di Bookcity.

Sezione I.5.f     Teatri e Impianti sportivi.

Benché la sede di S. Alessandro non sia adatta ad ospitare rappresentazioni teatrali, il Dipartimento è attivo da anni nella collaborazione con teatri cittadini di prestigio (fra gli altri, Piccolo Teatro Strehler, Teatro alla Scala, Scuola Paolo Grassi, Teatro Franco Parenti, Teatro Out off) e con realtà di riabilitazione civica (Istituto Penale Minorile Beccaria, carcere di Bollate), offrendo concretamente input alla programmazione teatrale cittadina e alla riflessione interculturale in un contesto plurilingue e pluriculturale. Sono stati inoltre realizzati spettacoli con partecipazione degli studenti a vario titolo (traduttori, autori, attori).

 

B)   Quadro I. 7Formazione continua e didattica aperta

Le attività di formazione rivolte agli utenti non tradizionali e garantite dal Dipartimento di Lingue e Letterature straniere riguardano:

- 1.7.a Attività di formazione continua

Corsi di formazione e aggiornamento rivolti agli insegnanti delle scuole del ciclo secondario (è in fase di studio l’avvio di una scuola di perfezionamento in Letteratura e diritti umani).

- 1.7.d 

- Alternanza scuola e lavoro

Accoglienza - secondo forme convenzionali attuate dal COSP - degli studenti delle scuole superiori a lezioni ed esami universitari, come anche a giornate di studio di specifico interesse culturale. Sulla base dell’esperienza già avviata negli anni passati, gli studenti accolti vengono seguiti dai docenti universitari nella riflessione sulle caratteristiche dei generi accademici con cui entrano in contatto (lezione, esame orale, etc.)

Sostegno allo studio universitario presso le Case di Reclusione lombarde

Attiva e concreta presenza nel sostegno della didattica presso le Case di reclusione nell’ambito della Convenzione tra Università e Provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria per la Lombardia per il reinserimento nel contesto civile dei detenuti (2015). In particolare, il Dipartimento è presente agli Open day presso le Case di reclusione di Opera (MI) e Bollate (MI) e da alcuni anni fornisce studenti tutor volontari che affiancano con impegno e regolarità gli studenti ristretti nella preparazione degli esami del CdS.

Sostegno all’aggiornamento dei docenti delle scuole superiori tramite interventi di Ricerca-Azione

Attivazione di stage tramite COSP che permettono agli studenti universitari di Didattica delle Lingua Straniere di affiancare i docenti delle scuole superiori tramite lo svolgimento di progetti di Ricerca-Azione volti ad osservare problemi specifici segnalati dal docente e a proporre interventi correttivi basati sulla ricerca approfondita nel curricolo universitario.

 

C)    Quadro I. 8Public engagement

Le attività di PE svolte senza scopo di lucro con valore educativo, culturale e di sviluppo della società e rivolte a un pubblico non accademico del Dipartimento di Lingue e Letterature straniere hanno riguardato e riguarderanno le seguenti voci:

- I.8.a Selezione.

Per quanto riguarda le iniziative già avviate dal Dipartimento e caricate nel sistema di archiviazione dei prodotti dell’Ateneo Iris-Air (cui si rimanda per l’elenco completo), si segnalano i seguenti trend principali che hanno impegnato e impegneranno i docenti, o gruppi di docenti e ricercatori del Dipartimento:

- organizzazione di mostre (principalmente legate a eventi Bookcity);

- collaborazione con istituzioni museali (Mudec, La Triennale, OpenCare fra le molte);

- collaborazioni con Istituti di cultura, consolati e ambasciate che hanno dato luogo, ad esempio, all’istituzione della cattedra Antonio Lobo Antunes con l’Istituto Camões di Lisbona e all’istituzione della cattedra Marcio Veloz Maggiolo con l’Ambasciata della Repubblica Dominicana e il Consolato Generale di Milano);

- collaborazione con associazioni milanesi e del territorio lombardo per iniziative interculturali e relative alla sostenibilità (es. Biblioteca Sormani, Progetto “Capolavori del mondo”: divulgare le opere di scrittori stranieri nelle periferie di Milano, Ufficio Reti e Cooperazione Culturale del Comune di Milano, Cinemambiente);

- pubblicazione di siti Web (grazie a finanziamenti Prin);

- pubblicazione su siti Web (portale di Ateneo e Youtube per quanto riguarda i video-documentari prodotti dal Dipartimento);

- collaborazione con l’Istituto Penale Minorile Beccaria e con il carcere di Bollate  per la riabilitazione sociale attraverso attività teatrali;

- collaborazioni teatrali all’insegna della traduzione di testi e di riflessioni interculturali;

- iniziative di co-produzione di conoscenza (Citizen science attraverso le Digital Humanities);

- collaborazione con istituti scolastici per la promozione delle lingue straniere, in particolare comunicazione delle opportunità relative ai doppi titoli;

- collaborazione con istituti scolastici per la promozione della innovazione didattica.

I.8.b Monitoraggio

  1. a.     Rilevazione quantitativa e qualitativa delle attività di PE.

I risultati dipartimentali (alla data 31 luglio 2018) relativi al PE caricati sulla piattaforma IRIS registrano 172 prodotti relativi all’anno 2018 e agli eventi significativi relativi ai due anni precedenti.

Dal punto di vista della loro categorizzazione, si ripartiscono fondamentalmente nei settori seguenti:

  • Eventi proposti nella cornice Bookcity (presentazione di autori stranieri, opere, traduzioni, mostre, dibattiti aperti alla cittadinanza).
  • Eventi che hanno come quadro il teatro (traduzione e collaborazione alla rappresentazione di opere straniere, collaborazione con teatri per la promozione di autori stranieri, collaborazione con istituzioni carcerarie su temi legati all’intercultura).
  • Eventi che hanno come quadro la promozione di culture europee (francese, inglese, polacca, portoghese, russa, scandinava, spagnola, tedesca) e culture altre (in particolare Americhe, Africa, Asia di lingua francese, inglese, spagnola, portoghese) attraverso presentazioni di autori, artisti e patrimoni, sia all’interno dell’Università, sia nel quadro di eventi patrocinati dal Comune di Milano, da Comuni della Lombardia e da Musei (fra i molti, si segnala il Mudec).

Per quanto riguarda le iniziative già avviate si segnalano le ricorrenti:

  • Collaborazione del Dipartimento di Lingue alle edizioni di Bookcity e di Book Pride con conferenze, presentazione di autori e di traduzioni aperte alla cittadinanza e agli studenti.
  • Collaborazione del Dipartimento di Lingue e Letterature straniere alla edizione 2019 della “Milano Digital Week” con il seminario Digital Humanities per una società più umana: rivoluzione digitale e letterature straniere aperte alla cittadinanza, agli studenti e agli studiosi.
  • Laboratori professionalizzanti che vedono l’impegno di professionisti in diversi settori (traduzione, teatro, story-telling, video, narrazione e diritti umani).
  • Laboratori di innovazione didattica (nell’area dell’insegnamento delle lingue e delle letterature straniere, dell’intercultura e delle digital-humanities).
  • Produzione di documentari.
  • Eventi nel quadro della sostenibilità.

 

  1. b.     Al fine di tentare di concertare le iniziative di PE del CdS, la commissione AQ TM ha stabilito di stilare un calendario accademico di eventi periodici che, vedendo i membri del Dipartimento già impegnati individualmente, possano dare origine a collaborazioni translinguistiche o, meglio, transdipartimentali rivolte al Terzo settore e, in particolare, al PE. Fra queste, si ricordano, in ordine cronologico secondo il calendario accademico e in modo non esaustivo, la Giornata delle Lingue, “MEETmeTONIGHT”–Notte dei Ricercatori, Bookcity, Giornata della Memoria della Shoah, Milano Digital Week, Festival dello Sviluppo Sostenibile.
Torna ad inizio pagina