Logo Università degli Studi di Milano



 
 

L’IMMAGINARIO SPAZIALE FRA LETTERATURA E GEOGRAFIA  

logo immaginario spaziale

Le intersezioni tra letteratura e geografia sono centrali nel tessuto interdisciplinare e intertestuale della cultura contemporanea, per quanto le due discipline sono profondamente legate e dialogano tra loro fin da epoche remote. Se la geografia riconosce al suo interno la presenza ineludibile di un elemento soggettivo e immaginativo, la letteratura non può non riconoscere il ruolo cruciale della geografia nell’elaborazione testuale, poetica e narrativa. Il punto d’incontro si colloca nelle molteplici modalità di percezione e rappresentazione dello spazio, che è la dimensione primaria della nostra esperienza; altrettanto primario è il suo ruolo immaginativo.

Su questi fondamentali interconnessioni si concentra l’attività del Centro di Ricerca, che organizza annualmente giornate di studio sugli spazi geografici e letterari, ma anche altre iniziative, sia con finalità didattiche che di confronto scientifico. Tra gli obiettivi del Centro, la creazione di una rete di collaborazione a livello nazionale e internazionale.

 

Coordinatrice scientifica:

Nicoletta Brazzelli

Componenti:

Lidia De Michelis

Elio Franzini

Dino Gavinelli

Flavio Lucchesi

Marco Modenesi

Elena Ogliari

Caroline Patey

Anna Maria Salvadè

William Spaggiari

Dipartimenti partecipanti:

Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali

Dipartimento di Filosofia

Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere

Dipartimento di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi Interculturali

Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e Linguistici

Comitato di indirizzo:

Klaus Dodds

Carlo Pagetti

Emilia Perassi

Frédéric Regard

Giuseppe Rocca

Guglielmo Scaramellini

Giovanni Turchetta

Link correlati  

Torna ad inizio pagina