Logo Università degli Studi di Milano



 
 

MIRALab “MEMORIA, IMMAGINARIO, RAPPRESENTAZIONE”  

miralab

Responsabile Scientifico:
Emilia Perassi, Professore ordinario – L-LIN/06 – Lingua e letterature ispano-americane

Membri afferenti:
Elisa Alberani, Ricercatore RTDA L-LIN/09 – Lingua e traduzione – Lingue portoghese e brasiliana
Luca Bernardini, Professore associato – L-LIN/21 - Slavistica
Nicoletta Brazzelli, Professore associato – L-LIN/10 – Letteratura inglese
Alessandro Cassol, Professore ordinario – L-LIN/05 – Letteratura spagnola
Elena Landone, Professore associato – L-LIN/07 – Lingua e traduzione – Lingua spagnola
Rosalba Maletta, Ricercatore RU – L-LIN/13 – Letteratura tedesca
Danilo Manera, Professore associato – L-LIN/05 – Letteratura spagnola
Marco Modenesi, Professore ordinario – L-LIN/03 – Letteratura francese
Vincenzo Russo, Professore associato – L-LIN/08 – Letterature portoghese e brasiliana
Laura Scarabelli,  Professore associato – L-LIN/06 – Lingua e letterature ispano-americane 

Ulteriori membri:
Serena Cappellini (dottoranda)
Simone Cattaneo (contrattista)
Simone Ferrari (dottorando)
Graziele Frederico (dottoranda)
Emanuele Leonardi (assegnista)
Ada Milani (contrattista)
Marianna Scaramucci (contrattista) 

MIRALab si costituisce come spazio di riflessione sulla relazione tra memoria, immaginario e rappresentazioni culturali e letterarie negli scenari iberico e iberoamericano (Spagna, Portogallo, America latina, Africa ispanofona e lusofona), nello scenario iberico e iberoamericano (Spagna, Portogallo, America latina, Africa ispanofona e lusofona), dell’Europa Centrale e Centro Orientale (germanico e slavo), anglofono (Gran Bretagna, Africa anglofona, Caraibi anglofoni, Australia), francofono (Francia, Belgio, Svizzera, America francofona, Africa francofona, Caraibi francofoni), germanofono e polonofono, con una particolare attenzione ai sistemi di eredità e trasmissione del passato riprodotti nelle espressioni letterarie e nelle pratiche linguistiche.

Il principale obiettivo del laboratorio sarà l’analisi delle configurazioni letterarie della memoria storica in diverse espressioni culturali, attraverso le seguenti prospettive di indagine:

1) Letteratura, rappresentazione e violenza di stato;
2) Storia, memoria e riscritture del passato;
3) Spazi, Luoghi e geografie della memoria;
4) Eredità e trasmissione della memoria della guerra, del totalitarismo e del colonialismo;
5) Rappresentazioni della migrazione, la diaspora e l’esilio;
7) Le politiche della memoria e della post-memoria culturale

Viene, inoltre, dedicata una particolare attenzione alla ricaduta didattica della ricerca, attraverso le seguenti proposte:
a) riformulazione del canone letterario attraverso nuovi modelli
b) riscrittura delle voci delle letterature
c) problematizzazione dell’approccio diacronico e nazionale
d) ripensamento della letteratura in chiave culturale

Obiettivi:
- Scambio e rafforzamento delle competenze del gruppo di ricerca all’interno del macrotema oggetto d’indagine attraverso strategie di training continuativo,  condivisione delle esperienze (reports; workshops, anche telematici, seminari e giornate di studio), e collaborazioni nazionali e internazionali con centri e strutture che condividono le medesime finalità e prospettive.
- Semplificazione dei risultati della ricerca, orientata alla produzione di strumenti di insegnamento quali volumi didattici di base e materiali audiovisivi e multimediali. Integrazione della didattica attraverso cadenzate riunioni di coordinamento al fine di mettere a punto nuove strategie didattiche, integrati con l’impiego dinamico dei supporti informatici.
- Promozione di progetti editoriali. 

Il laboratorio collabora con la Red de Literatura y Derechos Humanos, una rete internazionale di ricerca dedicata all’esplorazione della relazione tra produzione letteraria e diritti umani, istituita dall’Università degli Studi di Milano nel 2015 e  diretta da Emilia Perassi, che conta sulla partecipazione di 13 Università latinoamericane, statunitensi ed europee. (www.literaturayderechoshumanos.com ).

Attività 

Convegni e seminari
II CONGRESO INTERNACIONAL “Literatura y derechos humanos”. Nuevas violencias, nuevas resistencias, , Morelia (Messico), Universidad Nacional Autónoma de México, 22-24 novembre 2017: www.literaturayderechoshumanos.com 

CONVEGNO INTERNAZIONALEPalabras fuera de lugar. Escritores peruanos residents en Europa, in collaborazione con il Consolato Generale del Perù a Milano, 25-26 ottobre 2017 (presenti gli scrittori: Gunter Silva Passuni, Renato Cisneros, Lenin Solano, Graciela Wiener, Teresa Ruiz Rosas, Mario Wong, Félix Terrones, e I professori Adriana Ramírez Churampi, Karin Chirinos, Riccardo Badini, Emanuele Leonardi, Laura Scarabelli, Irina Bajini, Giovanna Minardi. Coordina: Emilia Perassi) 

SEMINARIO INTERNAZIONALE “Nuevas violencias, nuevas resistencias. La literatura hispanoamericana frente a la crisis de la contemporaneidad”, 8 marzo 2016, Aula Crociera Alta, Via Festa del Perdono, Milano:  https://festivaldirittiumani.it/8-marzo-nuove-violenze-nuove-resistenze-convegno-alla-statale/ 

Incontro di poesia: Horizontes – Zerumugak. Panorama de las literaturas vasca y guineoecuatoriana, con Arantxa Urretabizkaia, Mari Jose Olaziregi, Juan Tomás Ávila Laurel e José Ramón Trujillo (coordina Danilo Manera), XIX Congreso AISPI “Redes, irradiaciones y confluencias en las culturas hispánicas”, Aula 204 Santa Sofia, ore 19:30, Milano 26 novembre 2015. 

Workshop: “Literatura y derechos humanos en América latina: tendencias, proyectos, desafíos”. 23 novembre 2015.  Sede di S. Alessandro, ore 14.30. Partecipano: Proff. Emilia Perassi, Laura Scarabelli e Vincenzo Russo (Università degli Studi di Milano); Proff. Teresa Basile e Miriam Chiani (Universidad Nacional de la Plata), Buenos Aires, Argentina; Proff. Sandra Lorenzano e Carmen López Portillo (Rettrice e Vicerettrice Universidad Claustro de Sor Juana, México); Prof. Edoardo Balletta (Università degli Studi di Bologna). 

Pomeriggio di studio: “Lo spagnolo nella scuola che cambia”. Università degli Studi di Milano. Piazza S. Alessandro. Aula A2. Lunedì 21 settembre 2015, h. 14.00-18.30. (Tra i partecipanti: Elena Landone, Alessandro Cassol, María del Rosario Uribe Mallarino, Laura Scarabelli)

I CONGRESO INTERNACIONAL “Literatura y derechos humanos”. “Donde no habite el olvido. Herencia y transmisión del testimonio en América latina”. Gargnano 29 giugno-4 luglio 2015. www.literaturayderechoshumanos.com

[Pubblicazione in quattro volumi all’interno della Collana di Dipartimento Di/Segni: https://riviste.unimi.it/index.php/disegni/issue/archive]

CONVEGNO INTERNAZIONALE: “Ripensare la decolonizzazione. Il Portogallo, l’Europa e il sistema mondiale tra paradigmi teorici e rappresentazione culturale, Università degli Studi di Milano, a cura di Vincenzo Russo (13-14 maggio 2015)
[a novembre 2016, a partire da questa iniziativa, viene pubblicato il n. 16 della rivista OJS Altre Modernità: https://riviste.unimi.it/index.php/AMonline/issue/view/1005

Conferenze:
“Silencios, voces y memorias de las dictaduras del Cono Sur”, seminario delle scrittrici Nona Fernández, Cile e Sandra Lorenzano, Argentina. Dipartimento di lingue e letterature straniere (8 maggio 2019, ore 14.30, aula A9).

“Prisión política y testimonio. Reflexiones en torno a la representación de la catástrofe”. Conferenza di Carolina Pizarro e José Santos, IDEA, Universidad de Santiago de Chile (1 febbraio 2017, ore 14.30, aula A8).

“Escribir la luz del día. Biopoéticas en la obra de Diamela Eltit”, conferenza di Rubí Carreño, Pontificia Universidad Católica de Chile. Dipartimento di lingue e letterature straniere (1 dicembre 2016 ore 12.30, aula A5)

“Treinta años de cine, política y memoria argentina”, conferenza di Julieta Zarco (Università degli Studi di Venezia Ca’ Foscari). Dipartimento di lingue e letterature straniere (17 ottobre 2016 ore 10.30, aula A6)

“El compromiso de la escritura”, conferenza della scrittrice argentina Alicia Kozameh. Dipartimento di lingue e letterature straniere (19 settembre 2016 ore 10.30, aula A6)

In collaborazione con il Consolato del Perú a Milano. Eduardo Huarag “La novela peruana y la violencia de los años ’80: Vargas Llosa, Roncagliolo, Cueto, Collazos”, Dipartimento di lingue e letterature straniere (24 febbraio 2016, 16.30, Biblioteca di Iberistica)

“La palabra como arma. Nora Strejilevich dialoga con Antonio Guerrero su poesia, arte e libertà”, Dipartimento di Lingue e Letterature straniere, in collaborazione con la cattedra di Storia dell’America Latina (prof. Marzia Rosti) e l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, a cura di Emilia Perassi e Laura Scarabelli (28 maggio 2015, ore 10.30 aula A2)

“Enfermedad y marginalidad en las crónicas de Pedro Lemebel”, conferenza della ricercatrice Conicet Andrea Ostrov, a cura di Emilia Perassi e Laura Scarabelli, Università degli Studi di Milano, (28 aprile 2015, ore 14.30 aula M501)

“Galicia: unha nacionalidade histórica”, conferenza di Ramón Villares (Universidade de Santiago de Compostela) (23 aprile 2015, ore 14:30, aula A4).

“El bombardeo de poemas sobre Milán. Una conversación con el Colectivo Casagrande”, incontro con gli artisti cileni. Dipartimento di Lingue e Letterature straniere (30 settembre 2015, ore 10.30, M204)

Link correlati  

Torna ad inizio pagina